SCHEDA

VINCENZO CHILONE

 VINCENZO CHILONE

Venezia 1758 – 1839

 

Piazza San Marco

Dipinto ad olio su tela

Misure: cm 45 x 60

 

Il dipinto, in ottimo stato conservativo, mostra, con intenti di lirismo narrativo, una veduta di Piazza San Marco a Venezia animata da un gruppo di mercanti adagiati sul selciato ed intenti a vendere le loro merci; la scena risulta ulteriormente animata da una processione, in secondo piano da un punto di vista prospettico, uscente dal Palazzo Ducale, attentamente seguita da pie donne inginocchiate al passaggio.

La particolarità descrittiva, l’intonazione cromatica, l’analitica definizione ambientale e, ancora, la resa miniaturista delle figure e degli edifici inducono, a mio parere, ad assegnare convincentemente l’opera al catalogo autografo di Vincenzo Chilone, figura di spicco nell’ambito della pittura paesaggistica veneta a cavallo tra il XVIII ed il XIX secolo.

Il Chilone nasce nel 1758 a Venezia, ove vi morirà nel 1839. Già da giovanissimo segue diligentemente le tematiche ed i linguaggi del Canaletto, tanto da essere frequentemente confuso, per i suoi dipinti, con il grande maestro, per l’esatta composizione prospettica. Chilone è un artista molto ammirato nell’ambito dell’Accademia delle Belle Arti di Venezia, dove più volte espone i suoi lavori nel 1832, nel 1838 e nel 1839. Diversi suoi quadri si trovano nelle collezioni di Ca’ Rezzonico a Venezia, ove figurano le ricche raccolte degli artisti veneti e soprattutto dei veneziani settecenteschi. Esemplari sono alcune sue opere vedutiste raffiguranti la laguna e il Canal Grande. Nelle opere più mature l’artista aggiunge alle tecniche del Canaletto i linguaggi della pittura romantica, che nei primi anni dell’Ottocento è già in via di sviluppo.

Tipica espressione della fase matura del Chilone, l’opera mostra affinità sintattiche e tipologiche stringenti con varie opere licenziate dal pittore in un tempo prossimo o di poco posteriore all’ultimo quarto del Settecento. Pertinente a tale collocazione cronologica risulta essenzialmente il confronto con la tela Ritorno dei cavalli a San Marco, cm 59 x 84, esposta a Palazzo Treves a Venezia (collezione privata). Affini a questa composizione appaiono soprattutto l’impaginazione scenica, il dosaggio cromatico e la descrizione silente della scena, dominata in gran parte dagli edifici e da figure disposte quasi programmaticamente in primo piano.

error: Il contenuto è protetto Content is protected !!