SCHEDA

MECCANISMO A PIETRA PISTOLA2
MECCANISMO A PIETRA PISTOLA
MECCANISMO A PIETRA PISTOLA3

Armaiolo Bresciano

Brescia XVIII secolo

 

Acciarino a pietra focaia

Ferro inciso e sbalzato

Misure: lunghezza cm 12

 

Scheda critica a cura di Gherardo Turchi

 

Superbo acciarino a pietra focaia snaphance in ferro inciso e sbalzato realizzato per arma corta in quelle botteghe di mastri armaioli attive a Brescia nel corso del XVIII secolo.

L’acciarino snaphance, detto anche alla fiorentina, è un meccanismo che venne particolarmente utilizzato nel corso del XVII e XVIII secolo quale alternativa economica al meccanismo a ruota, in quanto più semplice da produrre e più agile nello sparo in quanto poteva essere caricato senza l’utilizzo di accessori quale le chiavi a ruota. Il termine snaphance, o snaphaunce, sembra che derivi dall’unione di due parole olandesi snap e hann, che letteralmente significano collo di gallina, a ricordare le forma ad esse del pennuto in fase di beccata, richiamata dal cane montato su questi meccanismi. La versione italiana era quella alla bolognese o alla fiorentina solitamente prodotta a Brescia, in Emila e in Toscana fino alla metà del Settecento, per il mercato dell’Italia del Nord.

 A differenza dell’acciarino alla micheletta quello alla fiorentina è munito di copri scodellino che si apre automaticamente allo sparo, ingegno che permetterà una maggiore protezione della polvere di primino dalle intemperie.

Lo snaphance conquistò la sua fetta di mercato nell’Europa del Nord, nonostante già alla fine del Seicento fosse diventato un meccanismo obsoleto e piuttosto rozzo rispetto all’acciarino alla moderna. Fu l’alternativa economica al focile nel Nord Europa, come avvenne per l’acciarino alla micheletta nell’area del Mediterraneo, ma con minor successo di quest’ultimo.

L’acciarino si presenta magistralmente inciso e scolpito, con mascherone a chiusura della parte finale della piastra; il cane, con la tipica forma a collo di gallina, è scolpito alla base con fogliami che trovano la loro continuazione naturale al centro della piastra. La batteria è ornata da una scultura femminile stilizzata a tutto tondo che si riunisce al corpus con volute ed ornati.

L’oggetto si presenta in buono stato conservativo.

error: Il contenuto è protetto Content is protected !!