SCHEDA

PYXIS 2
PYXIS 1
PYXIS
PYXIS 3

Ceramista Apulo

Puglia IV secolo A.C.

 

Pyxis globulare

Terracotta decorata a figure rosse

Misure: Altezza cm 16

 

Scheda critica a cura della Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Firenze e le province di Pistoia e Prato

 

Antica pyxis globulare di produzione apula a figure rosse, risalente alla fine del IV e inizi del III secolo a. C.

L’esemplare realizzato in argilla figulina di un particolare color camoscio, risulta arricchito e rifinito da vernice nera lucente con riflessi metallici e sovradipinture in bianco. La pyxis risulta composta da una coppa emisferica sorretta da un piede troncoconico modanato e sovrastata da un coperchio con un pomello cilindrico e caratterizzato da una presa ad echino rovescio, una tesa emisferica ed infine una risega per l’incastro nella coppa. Il coperchio risulta animato da una fine ed elegante decorazione raffigurante un busto femminile che mostra il profilo sinistro poiché voltato verso destra, adornato da gioielli sovradipinti in bianco come un paio di orecchini con lunghissimo pendente ed una collana di perle. I capelli sono avvolti in un sakkos ricamato e chiuso da lunghi nastri svolazzanti. Il profilo si presenta inquadrato fra due grandi ali spiegate accuratamente eseguite visto che, ciascuna penna è evidenziata e ben definita. Nella parte posteriore del coperchio vi è una gande palmetta aperta a ventaglio. Invece, la decorazione della coppa, semplice ed elegante, è costituita da un ramo di alloro orizzontale che corre lungo tutta la circonferenza. La pyxis risulta completamente integra in ogni sua parte.

L’opera è stata sottoposta a controllo da parte del Nucleo Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale di Firenze ed è risultata di provenienza lecita ed ha ottenuto il nulla osta alla vendita da parte della Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Firenze e le provincie di Pistoia e Prato.

L’opera è corredata di permesso di libera circolazione rilasciato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Ufficio di Firenze.

error: Il contenuto è protetto Content is protected !!