Elmo Viscontea



Mastro corazzaio lombardo

Nord Italia XVI secolo

Materiale: Ferro forgiato

Misure: cm 30 altezza

scheda critica a cura di gherardo turchi

Raro e pregiato elmo alla Viscontea in ferro forgiato realizzato in una di quelle fiorenti officine di mastri corazzai attive nell’Italia Settentrionale nel corso dell’ultimo quarto del XVI secolo.

Con il termine Viscontea applicato agli elmi antichi si intende quelle celate che montavano ventaglie ornate da scanalature verticali, opposte a quelle dette alla Savoiarda, in cui le scanalature erano in sezione orizzontale.

L’arte della forgiatura è da sempre stata una peculiarità di pochi, grandi, mastri corazzai i quali, con amore e dedizione hanno unito tale dono all’amore per l’ars belli, realizzando vere e proprie opere di mirabile ingegno e sublime foggia. Esempio tra questi risulta essere l’elmo in analisi, presumibilmente facente parte di un completo difensivo più ampio andato poi smembrato o perduto nel corso dei secoli. All’attenta analisi della costruzione e dei metalli di esecuzione si evince che lo stesso sia stato realizzato nel corso del terzo quarto del XVI secolo in quelle botteghe attive nell’Italia settentrionale, solitamente asservite alla nobiltà locale o, ancor più presumibilmente, al potere ecclesiastico, all’epoca particolarmente forte in questo territorio.

L’opera, ornata sul coppo da scanalature incise che richiamano il decoro lungo tutta la gorgiera, risulta impreziosita da rivetti in ottone dorato.

Con ancora il suo gancio di blocco per la ventaglia, l’elmo arriva a noi in ottimo stato conservativo, testimonianza questa di come l’opera sia stata considerata di particolare rilevanza nel corso dei secoli.

error: Il contenuto è protetto Content is protected !!