Completi difensivi



Ad ogni azione corrisponde una reazione uguale e contraria: così si potrebbe definire l’evoluzione dei completi difensivi nel corso della storia. Con l’avvento della prima pietra aguzza utilizzata dall’uomo per offesa, nacque la prima pelle di animale a doppio strato per difendersi da essa. I completi difensivi si sono sempre evoluti in base alla forgia di nuove armi bianche nel corso dei secoli, passando da materiali quali il cuoio bollito sino alle corazze in ferro forgiato. Con l’avvento della polvere nera ed il suo progressivo utilizzo nei campi di battaglia i completi difensivi andarono via via modificandosi in forza d’assorbimento, fino a sparire definitivamente, se non per esibizione o lustro, nei primi anni del Settecento. Molte sono le collezioni pubbliche e private nel mondo a vantare al loro interno armature di raffinata fattura, realizzate a sbalzo o incise all’acquaforte. Molti furono in fatti, nel corso dei secoli, i nomi illustri che si avventurarono nella realizzazione di tali opere che ad oggi potremmo definire di pura elegante gioielleria.
error: Il contenuto è protetto Content is protected !!